AURELIA ARREDAMENTI - NUMERO UNO NELL'ARREDAMENTO A ROMA
22 Dicembre 2022

Come scegliere il materiale per il top della cucina

Parliamo di come scegliere il materiale per il piano di lavoro della cucina, scelta da fare con attenzione per evitare di pentirsene poco dopo! Infatti, la maggior parte delle attività che svolgiamo in cucina hanno a che vedere con il piano di lavoro e, se non è idoneo, rischia di complicarci parecchio sia le preparazioni che le operazioni di pulizia.

Esistono davvero numerose tipologie e idee piano lavoro cucina che possono essere la svolta di cui avevi bisogno per muoverti in questa area della casa in pieno comfort e comodità. A volte potresti lasciarti attrarre da ciò che vedi nelle pubblicità o sui social di un noto brand ed entrare in confusione sul top cucina che davvero rispecchia i tuoi bisogni.

Ecco perché in questa guida vogliamo aiutarti a capire come scegliere il materiale per il piano di lavoro della cucina che abbia esattamente le caratteristiche adatte alle tue necessità, oltre che gusti estetici.

Come scegliere il piano di lavoro cucina: materiali

Ormai esistono talmente tante tipologie di top cucina in commercio, grazie anche alla continua innovazione nel settore, che si rivela ancora più importante approfondire i pregi e difetti di ogni materiale in modo da fare una scelta accurata e lungimirante. Ecco i principali tipi di materiali tra i quali scegliere.

Piano lavoro cucina quarzo

Tra i tipi di materiale per piani cucina maggiormente richiesti sul mercato compare il quarzo. Molto resistente a urti e abrasioni, si rivela uno dei materiali più robusti, impermeabili e resistente a macchie di ogni genere. Offre uno standard igienico elevato e la possibilità di integrarsi con vari stili di cucine grazie alla variegata offerta di colori disponibili in commercio: da quelli più vivaci ai colori pastello con insenature oro. In conclusione, il quarzo si rivela un ottimo compromesso tra estetica e funzionalità.

Piano lavoro cucina acciaio

L’utilizzo dell’acciaio per i piani da cucina è sicuramente un classico intramontabile. Adatto a stili di arredamento sia classici che moderni, si rivela un materiale resistente e facile da pulire. Se hai già avuto un top cucina in acciaio sai che tra i difetti c’è la facilità con cui si macchia o si graffia, quindi se ami avere una cucina sempre impeccabile probabilmente non è il materiale che fa al caso tuo.

Per quanto riguarda i prezzi, i top cucina in acciaio non sono tra i più economici: il prezzo molto spesso dipende dalla ricercatezza del design e, inevitabilmente, dalla qualità dell’acciaio utilizzato.

Top cucina laminato

Il laminato è un buon compromesso tra qualità e prezzo, grazie alla disponibilità di innumerevoli colori superficiali, dalla facilità di montaggio, e a una discreta resistenza agli urti e ai graffi.
Il piano cucina in laminato è composto da pannelli di legno idrorepellente successivamente rivestiti da uno strato in laminato che va ad aumentare la robustezza e l’impermeabilizzazione.

In commercio sono disponibili top in laminato in diversi colori e fantasie, anche molto originali, a un prezzo piuttosto economico rispetto ad altri materiali.
Difetti?  È un piano delicato che soffre le alte temperature.

Piano di lavoro cucina in marmo

Se vuoi un piano da cucina unico e irripetibile devi optare sicuramente per il marmo, un materiale elegante e prestigioso.
Può essere utilizzato per donare un tocco di unicità e praticità in cucine dallo stile classico, moderno, rustico o  in quelle dal design più ricercato; al contrario di quanto si possa pensare, grazie ad alcuni trattamenti specifici, il marmo può diventare idrorepellente e molto robusto.
Pregi? Pulirlo è molto semplice e veloce: basta un po’ di acqua e sapone non aggressivo.

Top cucina gres porcellanato, ceramica e vetro

Tra i piani di lavoro più apprezzati e venduti possiamo  includere materiali come il gres porcellanato, la ceramica e il vetro.
Materiali che grazie a opportuni trattamenti, vengono resi impermeabili, anti macchia e resistenti alle alte temperature, tutte caratteristiche fondamentali che rendono questi materiali più performanti per essere utilizzati come piani da lavoro per la cucina.
Per questo motivo, prima di fare un acquisto, è essenziale verificare le caratteristiche del piano da cucina leggendo attentamente la scheda tecnica del materiale per assicurarsi che rispecchi le tue necessità.

Speriamo che questa guida ti sia stata utile per capire come scegliere il materiale per il piano di lavoro della cucina.
Non lasciarti influenzare dal costo, e diffida dai prodotti che sono troppo economici.
Leggi sempre le caratteristiche di ogni top cucina e scegli pensando alla durata e alla resistenza del materiale nel tempo.

, , ,